Razor

Il modulo interfilare RAZOR è una testata di lavoro multifunzionale ad alta modularità; si tratta di un'attrezzatura frutto di attenta progettazione convalidata da test nelle condizioni più gravose, al fine di creare una macchina che, oltre a rispondere alle esigenze di pratiche colturali e modelli di gestione ad alta effcienza, risulti avere qualità di robustezza, affidabilità e di semplicità d'uso.

 

La sensibilità del tastatore elettro-idraulico permette a RAZOR di lavorare a velocità di avanzamento elevate, permettendo di gestire grandi estensioni pur preservando la qualità della lavorazione anche su piante giovani.

 

La spiccata modularità del modulo Razor permettono all'utilizzatore di configurare e regolare le varie parti ed accessori, rendendo possibile l'utilizzo dell'attrezzatura su ogni di tipologia di terreno, e lasciando all'utilizzatore la possibilità di decidere i parametri di lavoro e il risultato finale della lavorazione.

 

La semplicità di utilizzo sta alla base della progettazione del modulo Razor, il controllo dell'utensile è assolto da controllo elettrico con unità di comando di grado industriale.

 

 

La tecnologia che sta alla base del funzionamento del modulo interfilare Razor unisce l'innovatività del tastatore elettro-idraulico con l'affidabilità di componentistica di alta qualità, rendendo possibile lavorare in condizioni ambientali avverse mantenendo uniformità funzionale nel tempo.

 

la versatilità del modulo interfilare Razor permette l'utilizzo di una serie di utensili, facilmente intercambiabili, i quali permettono di ampliare lo spettro di lavorazioni effettuabili nell'interfila.

 

  • L'Aratrino con parellelogramma permette un'azione di scalzatura molto precisa, asportando il terreno ed eventuali infestanti attorno al ceppo; il cinematismo a parallelogramma permette al corpo principale dell'aratrino di mantenersi parallelo all'asse della macchina mantenendo costante l'angolo di incidenza del'utensile e quindi il comportamento del suolo nella fase di scansamento del ceppo. Per poter lavorare ogni tipo di terreno è possibile intercambiare le lame dell'aratrino disponibili in 3 misure.

 

  • La paletta pulisciceppo, disponibile in versione con molla e in tecnopolimero, permette di affinare l'azione dell'aratrino.

 

  • la lama rasatrice (o lama estiva) permette la lavorazione del terreno in tempra, contrastando la fessurazione del suolo e la proliferazione delle infestanti, pur mantenendo l'interfila piano. Può essere accessoriata con code di rondine per favorire la volumizzazione e il rimestio del terreno e di aletta scalzatrice, per terreni sassosi è disponibile una contro-lama in metallo antiusura.

 

  • la dischiera rincalzatrice, dotata di due dischi bombati e dentati, va a rincolmare l'interfila sia lavorato che non.

 

  • la dischiera scalzatrice motorizzata tramite una batteria di dischi bombati condotti da un motore idraulico va a scolmare l'interfila.

 

  • il trincino ad asse verticale permette lo sfalcio dell'erba nell'interfila nel totale rispetto della pianta,

andando a pulire il sottofila senza danneggiare il cotico erboso.

la sicurezza

 

Il modulo Razor viene concepito per essere assemblato su di una vasta gamma di caombinazioni e di telai; sono disponibili soluzioni per il montaggio frontale, ventrale e posteriore. É possibile inoltre utilizzare il modulo Razor agganciandolo ad uno dei telaio porta-attrezzi Atlas.

 

I telai che possono montare il modulo interfilare razor sono i seguenti:

 

  • Telaio TM-10 : telaio singolo disponibile sia anteriore che posteriore e con configurazione porta-attrezzi

 

  • Telaio TL-10 : telaio singolo disponibile sia anteriore che posteriore e con configurazione porta-attrezzi

 

  • Telaio TM-10D : telaio bilaterale disponibile sia anteriore che posteriore

 

Tutti i telai possono essere equipaggiati di serbatoio e pompa oleodinamici indipendenti.